AGRIGENTO – Gli operatori ecologici, senza stipendio scendono in piazza

Gli operatori in servizio presso le imprese, impegnate nella raccolta dei rifiuti nel nostro territorio, si raduneranno davanti alla sede della Prefettura per rivendicare il pagamento degli stipendi”. Promotori dell’iniziativa, a difesa dei lavoratori, il Sindacato Confederale Cgil, Cisl e Uil, con in testa Alfonso Buscemi, Emanuele Gallo e Gero Acquisto, e con i segretari delle rispettive categorie del comparto Enzo Iacono, Mario Stagno e Giovanni Manganella. La manifestazione, pacifica, si terrà nella mattinata di venerdì, 9 agosto.

“Vogliamo richiamare l’attenzione delle Istituzioni su questa delicata questione – aggiungono i sindacalisti – non possiamo 
permettere che cali il silenzio o l’indifferenza sul rispetto della dignità di quanti, responsabilmente, garantiscono quotidianamente un servizio essenziale a beneficio delle comunità. Nessuna forma di protesta fuori dalle righe, ma l’affermazione civile e legittima di un diritto, quello della retribuzione, che non può essere considerato un optional. Chiederemo al Prefetto, alla cui sensibilità ci affidiamo, di convocare sindaci e imprese – concludono i rappresentanti sindacali – al fine di capire le reali ragioni che determinano il mancato pagamento degli stipendi ai lavoratori. Il rimbalzo delle responsabilità è un esercizio che non gradiamo, anche perché non giova a nessuno. Siamo sicuri che, grazie all’autorevole intervento del 
massimo rappresentante provinciale del governo, si possa fare piena chiarezza ed individuare il percorso finalizzato alla soluzione del problema”. 

Condividi
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.