AGRIGENTO – I consiglieri di “Uniti per la Città” in replica a Nello Hamel

I consiglieri comunali di Agrigento del gruppo “Uniti per la città”, Gerlando Gibilaro, Marco Vullo, Angelo Vaccarello e Giuseppe Picone, intervengono a seguito dell’intervento diffuso, dal consigliere comunale Nello Hamel, che ha apprezzato l’operato dell’assessore dimissionario Franco Miccichè invitandolo ad un ripensamento. I consiglieri di Uniti per la città apprezzano a loro volta le parole di elogio verso Franco Miccichè usate da Hamel e affermano: “Non condividiamo invece Hamel quando scrive che la politica può avere le sue ragioni, ma non può sovrastare gli interessi generali della comunità amministrata. Infatti, da quale pulpito viene la predica. Sì, perché Hamel è colui che, poco dopo le elezioni, ha abbandonato la maggioranza in evidente contrasto con l’amministrazione Firetto. Noi, a nostro avviso, sosteniamo che adesso Hamel sia rientrato nella compagine di Firetto,e quindi riteniamo che il suo comportamento non sia coerente. Ribadiamo che la nostra uscita dalla coalizione, che ha determinato le inevitabili dimissioni dell’assessore di riferimento politico, ossia Franco Miccichè, è stata dettata dalla chiusura totale del sindaco nei confronti del gruppo, messo ai margini rispetto alle scelte che riguardano la vita dell’ente e dell’intera comunità amministrata. Noi, e assieme a noi anche Franco Miccichè, ci siamo distaccati per la non condivisione di un metodo di lavoro imposto dal sindaco che mortifica la dignità dei consiglieri comunali, riducendoli a semplici notificatori. Il format governativo targato Firetto non prevede infatti confronti, partecipazione, coinvolgimento e pluralità di idee e proposte. Ecco perché abbiamo tolto l’appoggio in aula e in giunta.”

 

 

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.