AGRIGENTO – Iacp, Maurizio Guercio condannato a risarcire 125 mila euro

La Corte dei Conti ha condannato un funzionario dell’ ufficio personale dell’ Istituto autonomo case popolari di Agrigento a risarcire allo stesso Iacp 125mila e 849 euro, oltre rivalutazione monetaria e gli interessi legali sulla somma rivalutata. Si tratta di Maurizio Guercio, 57 anni, arrestato ai domiciliari il 4 agosto 2014 per peculato perchè si sarebbe aumentato le buste paga assegnandosi due volte lo stipendio mensile, dal 2009 al 2013, percependo illecitamente oltre 125 mila euro. Il gip ha anche ordinato il sequestro preventivo dei beni dell’indagato per equivalente, ossia fino ai 125 mila euro che sarebbero stati indebitamente percepiti. La Corte dei Conti ha disposto il pignoramento dei beni sequestrati. Maurizio Guercio è stato indagato a seguito della denuncia dei suoi superiori, che si sono accorti di alcune irregolarità amministrative.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.