AGRIGENTO – Il “Fermi” trova casa

Con una sobria cerimonia sono stati consegnati, ufficialmente, i locali del centro di Addestramento Professionale, nell’area industriale ex Asi, al Dirigente Scolastico dell’Ipia Fermi Francesco Casalicchio.

Presenti, oltre al Commissario Straordinario Benito Infurnari e al Prof. Casalicchio, il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Raffaele Zarbo, il dirigente dell’Irsap di Agrigento Carmelo Faraci e il Vice Dirigente dell’Ipia Prof. Costanza.

Per il Libero Consorzio erano presenti, tra gli altri, il Dirigente del Settore Edilizia Scolastica Gaetano Gucciardo, il V. Direttore Generale Amelia Scibetta, i progettisti e direttori  dei lavori l’arch. Alessandro Tuttolomondo e l’ing. Alfonso Nuara, oltre al R.U.P. Daria Grillo.

I lavori sono stati eseguiti dalla Progresso Group di s.r.l. di Favara.

Il Commissario, in un breve discorso, ha voluto ripercorre le tappe che, in questi anni, hanno portato all’utilizzo dei locali del CAP per destinarli all’IPIA Fermi di Agrigento. Il Commissario ha voluto ringraziare tutti quanti si sono spesi per la realizzazione dell’opera a cominciare dall’Irsap che ha messo a disposizione questi locali, oltre ai funzionari dell’Ente, al Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Raffaele Zarbo, all’impresa che realizzato i lavori, e a coloro che si sono impegnati nel raggiungimento dell’importante obiettivo di fornire aule adeguate in un’unica struttura agli studenti e ai docenti dell’Ipia Fermi di Agrigento.

Anche il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Raffaele Zarbo e il Dirigente Scolastico dell’Ipia Fermi Francesco Casalicchio hanno fatto riferimento agli sforzi che hanno portato all’utilizzo del Cap come sede dell’istituto sottolineando l’importanza di potere assicurare un’unica sede idonea allo svolgimento dell’attività didattica.

La nuova struttura dispone di ampi locali, 16 aule didattiche + 22 aule laboratorio per lo svolgimento dell’attività scolastica, con una capienza di oltre 1000 alunni La nuova struttura dispone anche di una grandissima palestra.


Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.