AGRIGENTO – Il giallo del pensionato morto in casa, la Procura dispone ulteriori accertamenti

Il sostituto procuratore della Repubblica di Agrigento Eliana Manno, su richiesta degli avvocati Salvatore Pennica e Alfonso Neri, ha revocato il nulla osta al seppellimento di Angelo Carlino, il 67enne ex impiegato comunale trovato morto nella sua abitazione di via Nicone ad Agrigento.

La Procura, che alla luce degli accertamenti effettuati dalla polizia giudiziaria nell’immediatezza del fatto non ha ritenuto a doversi procedere con autopsia,  ha autorizzato i legali della famiglia Nicotra a procedere a ispezione cadaverica dell’uomo che verosimilmente potrebbe avvenire alla presenza del medico legale.

La Procura agrigentina ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per istigazione al suicidio.

Condividi
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.