AGRIGENTO – Il presidente ricoverato in ospedale non chiederà il rinvio del processo

Il Presidente della Provincia, Eugenio D’Orsi, è stato ricoverato presso la struttura sanitaria del San Giovanni di Dio a causa di una dolorosa e persistente lombostatalgia. Ne dà notizia l’ufficio di gabinetto della Provincia Regionale.
Da giorni, infatti, il Presidente della Provincia era claudicante a causa di una acuta infiammazione del nervo sciatico. Nonostante la pesante assunzione di farmaci e le cure mediche alle quali si è sottoposto nel tentativo di lenire il persistente ed acuto dolore che non gli consente una normale deambulazione, è stato costretto, anche su espressa e irremovibile indicazione medica, a ricoverarsi nella mattinata di oggi presso l’Ospedale San Giovanni di Dio per sottoporsi ad esami ed accertamenti mirati a combattere questa acuta forma di infiammazione del nervo sciatico.
Nel pomeriggio di oggi è prevista l’ennesima udienza del processo che lo riguarda ed il Presidente D’Orsi non ha ritenuto opportuno presentare legittima certificazione medica al Presidente del Tribunale per chiedere il rinvio dell’udienza, cui avrebbe assoluto e indiscutibile diritto e ciò perché è sua intenzione velocizzare l’iter giudiziario per favorire una immediata conclusione del processo penale che lo riguarda.
I difensori spiegheranno nel corso dell’udienza le ragioni che hanno indotto il presidente a non chiedere alcun rinvio, nonostante l’udienza si presenti come una udienza cruciale ai fini dell’esercizio del diritto di difesa, perché prevede l’esame testimoniale di un teste chiave e fondamentale .
Il Presidente D’Orsi, pertanto, non potrà, nei prossimi giorni essere presente presso la Provincia Regionale di Agrigento e ciò fino a quando i medici del San Giovanni di Dio non daranno indicazioni di natura diversa.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.