Agrigento in finale per Capitale italiana della Cultura 2020, oggi audizione a Roma

La città di Agrigento oggi è stata al cospetto del Ministero della Cultura e del Turismo a Roma, innanzi all’apposita commissione che sceglierà quale città sarà Capitale Italiana della Cultura 2020. A Roma sono presenti, e hanno partecipato all’audizione, il sindaco Lillo Firetto, l’arcivescovo e cardinale Francesco Montenegro, il vice presidente della Regione, Gaetano Armao, poi Andrea Bartoli, il notaio fondatore della Farm cultural park a Favara, Enzo Camilleri, del Distretto turistico, e il direttore del Parco dei Templi, Giuseppe Parello. E poi Marco Magnifico, vice presidente esecutivo del Fai, Letizia Casuccio, direttore generale Centro Sud CoopCulture, Sebastiano Lo Monaco, direttore artistico del teatro “Pirandello”, e Roberto Daneo della società We Plan. Nel corso dell’audizione, che si è protratta un’ora, è stato proiettato anche un video promozionale di Agrigento realizzato da Marco Gallo, ed è intervenuto, in collegamento video, lo scrittore Andrea Camilleri. Insieme ad Agrigento sono finaliste anche Casale Monferrato, Macerata, Merano, Nuoro, Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Treviso. Concluse le audizioni, in tre giorni, la Commissione si ritirerà per decidere. Il 16 febbraio, venerdì, sarà annunciata la città Capitale Italiana della Cultura 2020.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.