AGRIGENTO – Inchiesta “Centri commerciali”, confermate 10 assoluzioni

La Corte d’Appello di Palermo ha dichiarato inammissibile l’appello proposto dalla Procura Generale e ha confermato la sentenza emessa il 12 settembre 2013 dal Tribunale di Agrigento, presieduto da Ottavio Mosti, al processo sui Centri commerciali in città, uno a Villaseta e l’altro al Villaggio Mosè. Sono stati assolti tutti gli imputati, che sono 14 : l’ex sindaco Aldo Piazza, poi Calogero Noto Campanella, Pasquale Vinciguerra, Giuseppe Principato, Salvatore Pennisi, Francesco Vitellaro, tutti tecnici o funzionari comunali, poi l’ex comandante della Polizia municipale di Agrigento, Vincenzo Nucera, il dipendente comunale Piero Vinti, il tecnico Melchiorre Piraneo, e gli imprenditori Carmelo Condorelli, Calogero Saeva, Gaetano Scifo, Gianni Marianelli e Aniello Setola. Gli imputati hanno risposto, a vario titolo, di abuso in atti d’ufficio, falso, tentata estorsione, e truffa aggravata ai danni della Comunità Europea. La sesta sezione della Corte d’ Appello ha condannato le parti civili Wwf e Legambiente al pagamento delle spese di giudizio d’appello, e a rifondere all’imputato Vincenzo Nucera le spese del secondo grado di giudizio liquidate in 2000 euro oltre Iva e Cpa. Il collegio difensivo è stato composto dagli avvocati Giuseppe Scozzari, Rosa Salvago, Totò Tirinnocchi, Nino e Vincenza Gaziano, Isabella Giuffrida, Nicola Grillo, Daniela Posante, Enrico e Fabio Quattrocchi, Giuseppe Contado e Raimondo Alaimo.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.