AGRIGENTO – Inchiesta “Demetra”, ricorsi indagati tutti rigettati

Tutti rigettati dal Tribunale del Riesame di Palermo i ricorsi presentati dai difensori di sei, degli otto indagati nell’ambito dell’operazione “Demetra”, accusati di associazione a delinquere e truffa ai danni dell’Inail e dell’Inps. Restano, quindi, detenuti nel carcere di contrada Petrusa, Vincenzo Giuseppe Terrazzino, 49 anni, di Raffadali, e Giorgio Lo Presti, 59 anni, di Porto Empedocle. Ordinanza ed arresti domiciliari confermati per Salvatore Conti, 56 anni, di Agrigento, Salvatore Russo, 35 anni, di Agrigento, Salvatore Borsellino, 33 anni, di Porto Empedocle, e Giuseppe Gangarossa, 37 anni, di Porto Empedocle. Gli altri due indagati sono Daniele Moscato, 31 anni, e Luca Distefano, 30 anni, entrambi di Porto Empedocle, e sottoposti all’obbligo di firma. L’inchiesta è condotta dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile, con il coordinamento dei Pubblici ministeri Matteo Delpini e Andrea Maggioni. Imminente la notifica agli indagati della chiusura delle indagini preliminari da parte della Procura di Agrigento.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.