AGRIGENTO – Inchiesta “Nuova Cupola”, revocato 41 bis a Luca Cosentino

Il Tribunale di Sorveglianza di Roma ha revocato il 41 bis a Luca Cosentino, 38 anni, di Agrigento, arrestato nell’ambito dell’operazione antimafia “Nuova Cupola” ed accusato di essere il braccio operativo della nuova famiglia di Cosa nostra agrigentina, impegnato nelle estorsioni. Luca Cosentino ha già subito la condanna in primo grado a 12 anni per associazione mafiosa, e adesso ha ottenuto la revoca del carcere duro perché la sentenza di primo grado ha escluso il ruolo di vertice di Cosentino all’interno di Cosa nostra.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *