AGRIGENTO – Inchiesta “Rifiuti ovunque” : 11 richieste di rinviia giudizio

La Procura della Repubblica di Agrigento, tramite il pubblico ministero, Paola Vetro, ha chiesto il rinvio a giudizio di 11 imputati, tra imprenditori e rispettivi collaboratori, di abbandono e deposito non autorizzato di rifiuti, e miscelazione non consentita di rifiuti. Si tratta di: Mario Calogero Sola, 53 anni, di Agrigento; Maurizio Infantino, 58 anni, di Caltanissetta; Tommaso Sciara, 38 anni, di Agrigento; Benedetto Catania, 50 anni, di Porto Empedocle; Benito Cacciatore, 33 anni, di Aragona; Calogero Orsolino, 24 anni, di Agrigento; Luciano Terrazzino, 35 anni, di Agrigento; Settimio Barrale, 57 anni, di Agrigento; Calogero Meli, 56 anni, di Agrigento; Toni Mario Angelo Lo Pilato, 47 anni, di Agrigento e Salvatore Montana Lampo, 28 anni, di Agrigento. Tra il giugno e l’agosto del 2018 gli stessi imputati sarebbero stati registrati dalle telecamere nascoste, nell’ambito di un’inchiesta mirata, dal personale del Corpo forestale della Procura della Repubblica di Agrigento. E sono stati colti intenti a scaricare scarti di frutta, ferraglia, resti di pesce, cartoni, polistirolo, e altri materiali di diversa tipologia in un’area della zona industriale, e nelle vicinanze di un torrente, nei pressi di Fondacazzo, tra Agrigento e Villaseta.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.