AGRIGENTO – Indagine della Procura su Girgenti Acque: 4 indagati

I Carabinieri e la Guardia di Finanza dei Comandi provinciali di Agrigento, su delega della Procura della Repubblica di Agrigento, hanno eseguito delle perquisizioni congiunte negli uffici di Girgenti Acque e di Hydortecne, una società anch’essa operante nel settore idrico. Le indagini al momento sarebbero a carico di quattro indagati, tra cui Marco Campione, difeso dall’avvocato Lillo Fiorello, e Pietro Arnone, difeso dal fratello Giuseppe. Tra le ipotesi di reato per le quali si indaga vi sono l’associazione a delinquere, corruzione, falso in bilancio e l’inquinamento ambientale. Le perquisizioni hanno interessato anche le abitazioni degli indagati. I provvedimenti ispettivi sono firmati dal Procuratore della Repubblica di Agrigento, Luigi Patronaggio, e dal pool costituito dai sostituti procuratori Salvatore Vella, Alessandra Russo e Paola Vetro.

La società Girgenti Acque interviene a seguito dell’indagine avviata dalla Procura della Repubblica di Agrigento nei confronti della stessa società. Girgenti Acque afferma: “Manifestiamo massima fiducia negli Organi Inquirenti e confidiamo sulla celerità delle verifiche e degli accertamenti ritenuti necessari che possano diradare ogni ombra sulla gestione della società. La dirigenza della Girgenti Acque è serena, in quanto ritiene di avere agito sempre in buona fede e nel rispetto della legge in un settore alquanto complesso”.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.