AGRIGENTO – “Intascò soldi dei clienti”: notaio rinviato a giudizio

Il gup del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, ha rinviato a giudizio il notaio Antonino Pusateri, 68 anni, accusato di peculato.

Secondo gli inquirenti il professionista si sarebbe appropriato di una somma, circa 81 mila euro, che clienti gli avevano versato per il pagamento di alcune tasse relative alla registrazione di alcuni atti.

Pusateri si è sempre difeso dicendo che ha già patteggiato una pena a due anni per questi fatti.

Il difensore, l’avvocato Giuseppe Scozzari, non ha scelto riti alternativi e l’udienza preliminare si è conclusa con la decisione del giudice di disporre il rinvio a giudizio, come chiesto dal pubblico ministero Antonella Pandolfi. Quello disposto  è il secondo processo a carico di Pusateri che per sei anni, dal 2009 al 2014, con un meccanismo analogo si sarebbe appropriato di circa 2 milioni di euro.

La prossima udienza è stata fissata per il 4 marzo del prossimo anno.

Condividi
  • 4
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.