AGRIGENTO – Irruzione in consiglio e protesta contro le ruspe: assolto l’Avv. Arnone

Accogliendo quanto richiesto dalla Procura di Agrigento, il giudice monocratico del Tribunale di Agrigento, Giuseppe Sciarrotta, ha assolto l’avvocato agrigentino, Giuseppe Arnone, difeso dall’avvocato Daniela Principato, imputato di interruzione di pubblico servizio e manifestazione non autorizzata. Le ipotesi di reato contestate si riferiscono a quando Arnone, il 9 settembre del 2015, irruppe durante una seduta del Consiglio comunale di Agrigento mostrando uno striscione con su scritto “Ministro Alfano, noi chiediamo legalità anche nelle procedure di demolizione”, e poi organizzò una manifestazione di protesta in occasione di alcune demolizioni di immobili abusivi in contrada Maddalusa. Il giudice ha ritenuto che l’interruzione di pubblico servizio non ricorre perché Arnone si soffermò in aula non più di 3 minuti e poi fu allontanato dai Vigili urbani. E che in contrada Maddalusa ha contestato in modo democratico i criteri di scelta degli edifici da demolire.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.