AGRIGENTO – La Cgil tra consuntivo e prospettive

La Cgil agrigentina, tramite il segretario provinciale, Massimo Raso, ha diffuso un ampio intervento a consuntivo e prospettiva, tra 2016 e 2017. Tra l’altro, il sindacato afferma : “Dopo la straordinaria affermazione del no al referendum costituzionale, che abbiamo contribuito a determinare, abbiamo bisogno di tanti sì per abrogare le vergognose leggi che hanno cancellato i diritti del lavoro pensando di creare lavoro, e che invece hanno provocato danni e sconquassi. Da subito costituiremo “Comitati per il sì in ogni parte della provincia, aperti a quanti insieme a noi vogliono contribuire a cancellare queste norme e a rivendicare veri diritti nel lavoro. L’anno sindacale per noi, come ogni anno, comincia a Sciacca dove il 4 gennaio commemoriamo Accursio Miraglia. Il 2017 sarà il 70esimo dalla morte, e sarà l’occasione per ricordare un uomo straordinario assassinato dalla mafia e per rilanciare la battaglia contro la mafia e per il lavoro. Sarà presente il nostro Segretario Generale Susanna Camusso, che torna nella nostra provincia per rendere più forte il nostro impegno su queste tematiche”.

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.