Tele Studio98

la forza dell'innovazione

AGRIGENTO – La Procura chiede il rinvio a giudizio per Giuseppe Arnone

La procura della Repubblica di Agrigento ha chiesto il rinvio a giudizio per l’avvocato, consigliere comunale, nonche’ candidato a sindaco di Agrigento, Giuseppe Arnone, di 52 anni.

La procura della Repubblica di Agrigento ha chiesto il rinvio a giudizio per l’avvocato, consigliere comunale, nonche’ candidato a sindaco di Agrigento, Giuseppe Arnone, di 52 anni. Il provvedimento porta la firma del sostituto procuratore Andrea Maggioni e del procuratore capo Renato Di Natale. L’esponente politico e’ accusato di tentata estorsione aggravata e lesioni personali aggravate. L’udienza e’ stata fissata per il prossimo 25 giugno davanti al Gip del Tribunale, Stefano Zammuto. Secondo l’accusa Giuseppe Arnone avrebbe picchiato una sua cliente, che si sarebbe rifiutata di firmare un documento relativo ad una compravendita immobiliare. Arnone avrebbe anche cercato di colpirla con una testata. La donna ha prima presentato e poi ritirato la querela, ma la procura ha deciso di procedere d’ufficio. “Chiedero’ il rito abbreviato per andare a sentenza immediatamente e prima delle elezioni – ha detto il consigliere comunale Arnone – La gente ha diritto di sapere carte alla mano chi ha operato male se Giuseppe Arnone o se i magistrati, e credo proprio che il mio libro che sara’ distribuito entro Pasqua dara’ molto da fare al ministro della giustizia e al Csm. Mi e’ facile prevedere che vi saranno avvicendamenti all’ultimo piano del palazzo di giusitizia”.

Reazione di Giuseppe Arnone alla richiesta di rinvio a giudizio formulata nei suoi confronti dalla Procura della Repubblica, per il reato di tentata estorsione e lesioni: “Ho denunziato il Procuratore Capo di Agrigento, Renato Di Natale. E l’esposto – denunzia riguarda anche comportamenti dell’Aggiunto, Ignazio Fonzo. E’ dalla fine del 2010 che i due alti magistrati tengono, nei miei confronti, comportamenti intollerabili, con strumentalizzazione della loro funzione giudiziaria.

Invito i giornalisti a leggere l’esposto in questione. Né mi sottraggo, come sempre, ad evidenziare l’assoluta illogicità, infondatezza e pretestuosità dell’odierna richiesta di rinvio a giudizio, che costituisce solo e soltanto una oggettiva entrata a gamba testa nella campagna elettorale per le elezioni a sindaco che, sondaggi alla mano, mi vede favorito.

Conferenza stampa di Giuseppe Arnone, domani mattina 24 marzo 2011, alle ore 11,30, presso i locali del B&B “L’Approdo”, sul Lungomare Falcone – Borsellino.

About The Author

Condividi