AGRIGENTO – La Regione sospende il Soprintendente Vincenzo Caruso per abuso d’ufficio

Il soprinendente dei Beni Culturali di Caltanissetta, già ex direttore della Biblioteca “Pirandello” di Agrigento, Vincenzo Caruso, è stato sospeso dall’assessorato regionale ai Beni Culturlai dal suo incarico.

La decisione arriva dopo che Caruso è finito sul banco degli imputati, per il reato di abuso in atti d’ufficio, per la vicenda del cosiddetto “Borgo Scala dei Turchi” di Realmonte riguardante la costruzione di alcune villette. Nel procedimento sono coinvolte anche altre persone.

La difesa di Caruso non ci sta e fa sapere, attraverso l’avvocato Walter Tesauro, che “si tratta di un provvedimento immotivato nei confronti del quale faremo ricorso. Non si può adottare un provvedimento di sospensione se prima non c’è una sentenza definitiva.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.