AGRIGENTO – L’ex Premier Conte accolto con affetto e calore a Porta di Ponte

Se si considera, l’ora, il giorno e il caldo, può considerarsi davvero più che buona la presenza di sostenitori per l’ex Premier Giuseppe Conte, a porta di Ponte ad Agrigento dove è arrivato con una ventina di minuti di ritardo. Il tempo di concedersi alle interviste e, poi, alle 15.35 sale sul palchetto allestito per l’occasione insieme al candidato alla Presidenza della Regione Sicilia, Nuccio Di Paola. Agrigento con forza ha acclamato con applausi il leader del M5S.

“Abbiamo ridato dignità a chi non aveva da mangiare e a chi non poteva comprare neanche gli occhiali da vista”. Riferendosi al reddito di cittadinanza. In merito alla guerra Russia-Ucraina: “Se dopo 8 mesi di conflitto hai solo la prospettiva di fornire e rifornire di armi, vuol dire che non abbiamo una strategia. Manca un indirizzo strategico che non può che essere un negoziato di pace di cui non si parla più”. Dalla città dei Templi, il presidente del Movimento Cinque Stelle ha parlato anche di politiche energetiche e del rigassificatore di Porto Empedocle: “Per quanto riguarda i rigassificatori, è una soluzione che temporaneamente, in via di transizione, può essere una soluzione. Ma siamo per rigassificatori galleggianti. 

A proposito del reddito di cittadinanza è nato uno scontro a distanza con Matteo Renzi. Le frodi e gli inganni sono meno dell’1% di chi percepisce il Reddito di cittadinanza, ha ricordato Conte rivolgendosi al leader di Italia Viva, invitandolo di scendere in piazza senza scorta confrontandosi con i percettori . “Il mio è solo un invito a confrontarsi con la realtà piuttosto che a stare nei palazzi a fare una battaglia contro i poveri”.

Italia Viva: minacce sui social dopo le parole di Conte, allerta per Renzi domani a Palermo

“Il senatore  Matteo Renzi ha telefonato alla ministra degli Interni Luciana Lamorgese per esprimerle il vivo disappunto per le dichiarazioni minatorie rilasciate oggi da Conte ad Agrigento in vista della visita a Palermo di domani. Da qualche ora i social di Renzi sono letteralmente subissati di minacce di morte e violenza fisica. Renzi ha dunque chiesto particolare attenzione all’ordine pubblico per l’evento pubblico di domani a Palermo”. Così in una nota fonti di Italia Viva.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.