AGRIGENTO – “Missioni fantasma” di Callari: in Appello confermata la condanna

A Palermo, al palazzo di giustizia, la Corte d’Appello ha confermato, seppur riducendola di un mese per la prescrizione di alcuni capi di imputazione, la condanna inflitta dal Tribunale di Agrigento, il 20 marzo 2014, a 2 anni e 2 mesi ( e non 3 mesi) di carcere a carico dell’ ex presidente del Consiglio comunale di Agrigento,  Carmelo Callari, difeso dagli avvocati Giuseppe Scozzari e Arnaldo Faro, sottoposto all’obbligo di dimora ad Agrigento il 25 novembre 2010 perché accusato di avere camuffato come visite istituzionali dei viaggi personali a Roma, ottenendo il rimborso dalle casse del Comune.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.