AGRIGENTO – Nicolò Vasile libero, ma non può stare in città

Tornato libero da alcune settimane, Nicolò Vasile, 32 anni, di Villaseta, non potrà mettere piede nel territorio comunale della Città dei Templi. Lo ha deciso il tribunale di Agrigento, che ha rigettato la richiesta di revoca del divieto di dimora in città, presentata dal suo legale, l’avvocato Enrico Quattrocchi. A Nicolò Vasile gli era stato imposto di non dimorare nel capoluogo e nell’ultima udienza del processo scaturito dall’inchiesta “Parcometro”, che ipotizza un giro di estorsioni con il metodo mafioso ai danni dei parcheggiatori abusivi della città, aveva spontaneamente espresso il suo disagio al presidente del collegio Giuseppe Melisenda Giambertoni.  Scarcerato per decorrenza dei termini secondo il Tribunale non può risiedere a poche decine di metri da vittime e testimoni del processo attualmente in corso di svolgimento. Proprio nella frazione di Villaseta, infatti, vivono alcuni dei parcheggiatori abusivi coinvolti nella vicenda, che accusano il giovane. Ascoltato in aula Nicolò Vasile si è difeso respingendo tutte le accuse che gli vengono mosse.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.