AGRIGENTO – Non versò ritenute, l’imprenditore Giuseppe Burgio patteggia

Il Tribunale penale di Agrigento in composizione monocratica – giudice Maria Alessandra Tedde – ha applicato la pena concordata (patteggiamento) di 4 mesi di reclusione convertita in 30mila euro all’imprenditore Giuseppe Burgio, originario di Porto Empedocle, un tempo leader della grande distribuzione alimentare. L’imputato era accusato di non aver versato all’erario 463mila euro di ritenute. La vicenda risale all’ottobre del 2009.  Burgio, nella qualità di titolare della ditta Ingross, subì un controllo fiscale che mise in luce  il mancato versamento delle ritenute.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.