AGRIGENTO – Palazzo Lo Jacono, decise 5 condanne

Ad Agrigento, al palazzo di giustizia, la prima sezione penale del Tribunale, presieduta da Giuseppe Melisenda Giambertoni, ha emesso la sentenza di primo grado nell’ambito dell’inchiesta sul crollo del Palazzo Lo Jacono – Maraventano, nel centro storico di Agrigento, il lunedì di Pasquetta 25 aprile 2011, e sul crollo del Palazzo Schifano, il 14 marzo precedente. Cinque condannati e quattro assolti: 1 anno e 2 mesi di reclusione all’architetto Gaspare Triassi, funzionario del Comune di Agrigento e direttore dei lavori di recupero sicurezza del Palazzo Lo Jacono. Poi 1 anno di reclusione ciascuno per Giuseppe e Carmelo Analfino, responsabili dell’impresa Edil.Co.A titolare dell’appalto delle opere, per il geometra Andrea Patti, componente del collegio di progettazione e direzione dei lavori, e per l’architetto Calogero Tulumello, responsabile unico del procedimento. I cinque imputati condannati risarciranno anche i proprietari di alcuni immobili che sono stati sgomberati a seguito del crollo, e che si sono costituiti parte civile tramite gli avvocati Alfonso Neri e Salvatore Pennica. Sono stati assolti l’architetto Calogero “Lello” Analfino, responsabile insieme ai fratelli della Edil.Co.A, il responsabile della Protezione civile comunale Attilio Sciara, il dirigente dell’Ufficio tecnico Giuseppe Principato, e il geometra Marcello Cappellino, altro componente del collegio di progettazione e direzione dei lavori.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.