AGRIGENTO -“Picchia la moglie”, lei in ospedale e lui in carcere

Avrebbe picchiato la moglie e scagliandosi contro i poliziotti, che erano intervenuti per calmare gli animi, li avrebbe minacciati di morte. Seppur a fatica gli agenti sono riusciti a bloccare e ad arrestare il trentaseienne, M. P., che, su disposizione del sostituto procuratore di turno Andrea Maggioni, è stato portato alla casa circondariale di contrada Petrusa in attesa del giudizio per direttissima.

L’uomo è stato ritenuto responsabile delle ipotesi di reato di maltrattamenti in famiglia, lesioni nei confronti della coniuge e resistenza a pubblico ufficiale aggravata dalle minacce di morte. E’ accaduto tutto nella zona a valle di via Callicratide ad Agrigento. Lo stesso 36enne , dieci giorni fa, era riuscito a portar via il figlio e venne bloccato dopo una fuga di 4 ore.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.