AGRIGENTO – Presunti mafiosi rubarono in una casa, scattano due condanne

Due presunti affiliati alla famiglia mafiosa di Agrigento, Natale Bianchi , 36 anni, e Giuseppe Infantino, 31 anni, arrestati l’estate scorsa nel blitz “Nuova cupola”, sono stati condannati a due anni di reclusione ciascuno perchè riconosciuti responsabili di furto dal giudice monocratico Graziella Luparello. Il fatto risale al 4 novembre del 2009, quando Bianchi e Infantino si sarebbero introdotti nell’abitazione di un sessantenne al Villaggio Mosè, riuscendo a impossessarsi di orologi, collane e orecchini d’oro e argenteria.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.