AGRIGENTO – Processo “Tetris”: il Pm chiede undici rinvii a giudizio

Il Pubblico ministero Giacomo Forte ha chiesto il rinvio a giudizio di undici persone tutte rimaste coinvolte nell’inchiesta “Tetris”, relativa a presunte irregolarità nell’affidamento di appalti inerenti al settore della Solidarietà sociale del Comune di Agrigento. Sul banco degli imputati siedono Giovanni Calogero Lattuca, 49 anni, Anna Maria Principato, 59 anni, Arturo Attanasio, 59 anni, e Antonietta Sciarrotta, 54 anni, tutti dipendenti del Comune di Agrigento, Maria Rita Borsellino, 41 anni, legale rappresentante della società “Tetris”, Calogero Sicurella, 49 anni, Maria Ginex, 48 anni, Letizia Montalbano, 37 anni, Antonella Di Vincenzo, 50 anni, Ivana Anna Rizzo, 38 anni, Alessandro Fanara, 41 anni. I reati contestati a vario titolo sono quelli di turbativa d’asta, abuso in atti d’ufficio e falso. L’udienza preliminare – che si sta celebrando dinanzi al Gup del Tribunale di Agrigento, Valerio D’Andria, proseguirà il 9 e il 16 maggio con le arringhe dei difensori. Il Comune di Agrigento e il consigliere comunale De Francisci sono costituiti parte civile

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.