AGRIGENTO – PROCESSO PARCOMETRO:Testimone “chiave” nega le accuse, il Pm lo ha denunciato per “calunnia”

Colpo di scena al processo scaturito dall’operazione “Parcometro” su presunte estorsioni perpetrate ai danni di alcuni parcheggiatori abusivi di Agrigento. Uno dei denuncianti ha ritrattato le accuse ed è stato denunciato per calunnia dal pubblico ministero. Si tratta di Calogero Meli, anche lui posteggiatore abusivo, il quale ha negato ogni cosa: “Non è vero niente di quanto scritto nei verbali. Io non sono mai stato minacciato”, ha dichiarato. Gli imputati in questo processo sono Vincenzo Cacciatore, 47 anni, Pietro Capraro, 27 anni, e Nicolò Vasile, 22 anni, tutti di Villaseta. L’accusa è di estorsione aggravata dal metodo mafioso.  Il processo riprenderà lunedì prossimo.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.