AGRIGENTO – Processo “Self Service”, ascoltato Massimo Muglia

Ad Agrigento, al palazzo di giustizia, in occasione di una udienza nell’ ambito del processo cosiddetto “Self Service”, frutto dell’ inchiesta della Digos e della Procura di Agrigento su presunte tangenti ruotanti intorno all’ Ufficio tecnico comunale di Agrigento, è stato ascoltato l’ ex vice sindaco di Agrigento, Massimo Muglia, che, tra l’altro, ha affermato : “la Commissione edilizia è un organo completamente inutile e non serviva a nulla. Sono stato felice quando ho saputo che venne abolito. Io nel 2008 sono stato incaricato dal sindaco Marco Zambuto a guidare la commissione edilizia, l’ organismo che doveva valutare la legittimità delle pratiche”. Oltre a Muglia hanno deposto altri tre testimoni : l’ingegnere Salvatore Di Mino, il geometra Filippo Triassi, e l’architetto Aldo Mandracchia, che hanno descritto l’iter di scioglimento della commissione di cui sono stati componenti. Prossima udienza il 4 dicembre.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.