AGRIGENTO – Progeo, dopo l’incendio la società si rivolge alla giustizia

L’incendio della sede della Progeo: la denuncia dei titolari assistiti dall’avvocato Giuseppe Scozzari

La Progeo srl, società che opera nel campo della raccolta differenziata dei rifiuti, ha deciso di rivolgersi alla Giustizia per fare chiarezza sull’incendio che lo scorso 16 Giugno ha distrutto la propria sede. L’incendio si è verificato nel giorno della grande sciroccata che ha colpito la Sicilia. Com’è noto, quasi tutti gli incendi che hanno funestato l’Isola lo scorso 16 Giugno sarebbero di natura dolosa. Anche l’incendio che ha distrutto i capannoni e i macchinari della Progeo srl – questo il senso della denuncia presentata dai titolari della società – potrebbe essere di natura dolosa.

La sede della Progeo srl andata in fiamme si trova nella zona industriale dell’Agrigentino (ex Consorzio ASI), area ubicata nel Comune di Favara.

“Vi è fondato motivo di ritenere che l’incendio abbia avuto matrice dolosa – si legge nella denuncia – quale atto chiaramente intimidatorio nei confronti della ditta Progeo S.r.l. e/o che, comunque, lo stesso è addebitabile alla condotta quanto meno colposa di terzi”.

Da qui la “denuncia-querela contro tutte le persone che si riterranno responsabili per i reati p.e.p. dagli artt.423, 424, 425, 449, 635 c.p. e, comunque, per tutte le fattispecie di reato ravvisabili nei fatti rappresentati”.

I titolari della Progeo srl si riservano di “costituirsi parte civile per il risarcimento di tutti i danni morali e materiali subiti.

I titolari della Progeo srl sono assistiti dall’avvocato Giuseppe Scozzari.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.