AGRIGENTO – Pronto il rimpasto in Giunta: arrivano Di Rosa e Saieva

Rimpasto pronto al Comune di Agrigento. Anche se il sindaco Marco Zambuto sembra essere preso da altri problemi contingenti, la questione amministrativa non è stata accantonata. Occorre rilanciare l’azione della giunta ed il passaggio di Zambuto al Partito democratico, area Renzi, sta iniziando a “pesare”. Il Pd ha convocato gli stati generali del partito, con tutti gli amministratori ed i consiglieri comunali, ma Zambuto non c’è andato. Ma la sua “ombra” è stata presente perché inevitabilmente si è parlato del suo ingresso nel Pd e del rimpasto di giunta. Da quella stessa assise però è venuto fuori che il Partito democratico entrerà ufficialmente in giunta con Zambuto.

Ma quello che manca è il nome dell’assessore. Nome che ancora non esce fuori dal cilindro del coordinamento provinciale. Emilio Messana, coordinatore provinciale del Pd dice: «Ne discuteremo, ne stiamo discutendo, con i tempi che la politica e le scelte democratiche impongono». E mentre il Pd sta facendo le consultazioni per scegliere il nome da dare al capo dell’amministrazione del Comune di Agrigento per la nomina assessoriale. Chi invece è assessore «in pectore» da più di 4 mesi è Giuseppe Di Rosa, consigliere comunale esponente del “Megafono” di Rosario Crocetta, che “attende” la chiamata ormai da tempo. «Credo che i tempi siano maturi – ha spiegato Di Rosa – per poter giungere alla nuova definizione dell’assetto di giunta. Io sono pronto alla chiamata». Oltre a Di Rosa in giunta entrerebbe anche Ennio Saieva. E si ingrosserà il plotone del Pd in Consiglio comunale con l’adesione degli ex consiglieri Udc che sono legati a Zambuto. Nel partito dello scudocrociato, che fino a poco tempo fa era anche di Zambuto, il quale ricopriva anche l’incarico di coordinatore regionale, resteranno Nino Amato e Gianluca Urso. Ed è molto probabile che Amato lasci il suo incarico di assessore. Anche se l’Udc non ha ancora deciso se prendere le distanze da Zambuto.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *