AGRIGENTO – Report DIA:”Mafia in crisi per le confische” [VIDEO]

 

Raffica di sequestri, confische e prevenzione contro la criminalità organizzatata. È positivo il bilancio della Direzione investigativa antimafia sull’attività svolta nell’Agrigentino e i risultati conseguiti nel secondo semestre 2015.

La relazione recentemente pubblicata dal Ministro dell’Interno raccoglie i dati relativi a cinque provvedimenti che hanno consentito il sequestro di beni per un totale di oltre 1,2 milioni euro e sei operazioni di confisca di beni per un totale di oltre 57 milioni di euro.

Per quanto riguarda l’attività di prevenzione del riciclaggio di denaro sono state analizzate ed approfondite diverse segnalazioni di operazioni sospette provenienti dalla Uif (Unità di informazione finanziaria). Nell’ambito, poi, del monitoraggio delle imprese interessate alla realizzazione di appalti pubblici sono state processate 705 richieste di informazioni antimafia (relative a certificazioni ed iscrizioni nella cosiddetta “white list”) provenienti dalla prefettura di Agrigento.    

 

 “Quella del periodo di riferimento – si legge in una nota della Dia – rappresenta una silente, incessante attività diretta e di coordinamento sul territorio agrigentino, proiettata alla conoscenza del fenomeno criminale e  delle sue  principali vulnerabilità al fine di aggredirne il patrimonio e disarticolarne la struttura”. 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.