AGRIGENTO – Residenti del centro città presentano esposto in Procura per i noti fatti della Movida

I residenti delle vie Atenea, Pirandello, Cesare Battisti, Celauro, San Francesco, cortile Modica, e vicolo San Pietro, attraverso l’avvocato Rosario Latino, hanno presentato un dettagliato esposto alla Procura della Repubblica di Agrigento, al prefetto Maria Rita Cocciufa, al questore Rosa Maria Iraci, al Sindaco, all’Arma dei carabinieri, e alla polizia Locale, dove denunciano vari fenomeni di disturbo della quiete pubblica, rifiuti abbandonati in violazione del servizio di raccolta differenziata, schiamazzi, spaccio e consumo di droga, risse, danneggiamenti e sorprese sgradite davanti alle loro abitazioni.

Nel documento, firmato da 30 abitanti, vengono risaltate e rimarcate anche le gravi condizioni sotto l’aspetto igienico – sanitario. “Per la condizione di preoccupante esasperazione nella quale, loro malgrado, vivono i miei assistiti – scrive l’avv. Latino -, a causa della degradante coabitazione con i cattivi odori, determinati dal quotidiano conferimento illecito di spazzatura, per l’anarchia alcolica dei protagonisti della movida, e per l’assoluta mancanza di rispetto delle regole, si confida in una forte presenza della polizia giudiziaria e locale, affinché possano intervenire nel modo  più idoneo, alla immediata soluzione dei problemi”.

Condividi
  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    8
    Shares
  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.