AGRIGENTO – Rissa di Capodanno, altre tre condanne

Altre tre condanne per la maxi rissa della notte di Capodanno. Il giudice monocratico Alessia Geraci ha inflitto 100 euro di multa ad Antonino Cuffaro, 27 anni; Giancarlo Cuffaro, 20 anni; e Giovanni Francesco Pirrera, 24 anni. Il pubblico ministero Daniela Cannarozzo aveva chiesto due mesi di arresto. Sette giorni fa gli altri tre imputati avevano patteggiato. Claudia Capodici, 20 anni; Raimondo Michele Sodano, 25 anni; e Calogero Infurna, 25 anni hanno definito la loro posizione giudiziaria con una pena di un mese e dieci giorni di reclusione. I difensori, gli avvocati Daniela Posante e Carmelita Danile, avevano proposto il patteggiamento e il pubblico ministero Daniela Cannarozzo aveva dato il consenso. Il giudice monocratico Alessia Geraci aveva ratificato l’applicazione della pena. Gli altri tre imputati, quelli appartenenti alla “fazione” rivale (assistiti dagli avvocati Fabio ed Enrico Quattrocchi), hanno invece scelto il rito abbreviato.  Secondo la ricostruzione dei fatti, gli imputati erano tutti in fila per entrare nel bagno di un bar di Porta di Ponte. La calca avrebbe fatto sorgere un contrasto sul turno. Dopo qualche invettiva è scoppiata la rissa. Oltre a loro è rimasta coinvolta anche una ragazzina minorenne che è stata denunciata in stato di libertà. I sei imputati, finiti a processo per direttissima, sono stati rimessi in libertà due giorni dopo.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.