AGRIGENTO – SAGRA 2012, alla Bulgaria il Premio Claudio Criscenzo – Una Goccia per la Vita

E’ stato assegnato al Folk Dance Club Dobrudza della Bulgaria, il premio “Claudio Criscenzo – Una Goccia della vita”, dedicato al “papà” dei Bambini del Mondo, prematuramente scomparso lo scorso anno. “Con questo riconoscimento – spiega il figlio Luca Criscenzo, presidente dell’Aifa –  si vuole premiare l’impegno che il gruppo ha profuso nel portare avanti  i valori di solidarietà e promozione dei diritti dei bambini nel mondo”.

A consegnare l’ambito premio, realizzato dall’artista agrigentino Nello Lombardo, al presidente del gruppo Stoian Gospodinov, il sindaco Marco Zambuto ed il presidente del consiglio comunale Francesco Alfano, che hanno assistito a tutto lo spettacolo mostrando di apprezzare le performance artistiche dei piccoli ballerini.

Non solo folklore ma anche solidarietà tangibile. “Facendo fede al motto “I bambini aiutano i bambini” – ha detto il presidente del Festival Giovanni Di Maida – la solidarietà è andata alla “Congregazione missionaria della carità” delle suore di Madre Teresa di Calcutta di Palermo. A ritirare l’assegno i membri del  Kiwanis club Panormo, Alfredo Butera e Michele Terrana.

Lo spettacolo al Palacongressi, presentato da Annalisa e Giuseppe Moscato, è stato aperto dal balletto delle allieve della Scuola di danza di Silvana Tabone che hanno fatto rivivere il Mito di Proserpina che annuncia la precoce Primavera di Agrigento.  Quindi l’esibizione dei gruppi folkloristici internazionale del Festival “I Bambini del mondo”, Bulgaria, Gerogia, Macedonia, Ucraina e Romania. Con loro i bravissimi bambini dell’Oratorio don Guanella, Herbessuss e I piccoli del val d’Akragas.

Spettacolare la coreografia finale con tutti i bambini che si tengono per mano sulle note della canzone “Il cerchio della vita” cantata dal vivo dalla piccola Alexsandra Di Maida.

Gradita novità di quest’anno la presenza di “Gigliola” il pupazzetto del programma Parapapà, in onda ogni giorno su Rai Yo Yo nel digitale terrestre, che ha seguito tutte le fasi della dodicesima edizione del Festival Internazionale “I Bambini del Mondo”e che ne trasmetterà un’ampia sintesi.

Nonostante il tempo incerto, questa mattina, si è tenuta la tradizionale sfilata che quest’anno per ragioni logistiche è partita da piazza Plebis rea. Ma la pioggia  non ha consentito lo svolgimento dello spettacolo in programma in piazza Cavour.

Infine alle ore 16 nella  Chiesa Madonna della Provvidenza, l’importante appuntamento “I popoli in pace” con i bambini in preghiera per la pace nel mondo, ognuno secondo la propria religione e con le proprie parole.

Lunedì I Bambini del mondo si sposteranno nelle scuole di Agrigento e alcuni comuni della Provincia in attesa di passare il testimone, o meglio la fiaccola, ai più grandi,  martedì per l’accensione del Tripode dell’amicizia.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.