AGRIGENTO – San Calogero, seconda ed ultima domenica di festeggiamenti

Seconda domenica di San Calogero, quella che sancisce la fine dei festeggiamenti in onore del Santo Nero ad Agrigento.

Come da tradizione, sin dalle prime ore del giorno, migliaia di fedeli si sono recati al Santuario per partecipare alla messa o per far benedire il pane da distribuire.

Alle 13,00 l’uscita del simulacro e la processione per la via Atenea fino al santuario dell’Addolorata.

Durante tutta la mattinata, ha tenuto banco, tra i fedeli, il dibattito tra i favorevoli ed i contrari al lancio del pane. Secondo molti si tratta di una tradizione che andrebbe ripristinata dopo che la chiesa agrigentina, da diversi anni, lavora per sensibilizzare i devoti a non lasciare che il pane lanciato rimanga a terra: “Non è gettando il pane che si dimostra la propria devozione a San Calogero – ha detto don Carmelo Petrone – il pane va distribuito e  non gettato e disperso. Purtroppo oggi ci sono moltissime famiglie che non hanno di che mangiare. Nella mia comunità di Fontanelle – ha spiegato Don Carmelo – ci sono ben 136 famiglie che soffrono la fame. Ultimamente si sono verificati dei furti ed è emblematico il fatto che siano stati rubati pasta e olio”.

Questa sera, dopo i fuochi d’artificio, San Calogero farà ritorno nella sua nicchia.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.