AGRIGENTO – Scoperta evasione fiscale da 650 mila euro: denunciato imprenditore

Le Fiamme Gialle di Agrigento, nello scorso mese di aprile, hanno scovato un’evasione di circa 650 mila euro, realizzata da un imprenditore locale, organizzatore di eventi spettacoli e fiere, che si era “travestito” da associazione culturale per avvalersi delle agevolazioni fiscali riservate al settore. Il comportamento illecito dell’imprenditore, rivelatosi un evasore totale, è stato individuato dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Agrigento, cui non è sfuggita la circostanza che la “associazione” figurava, nei vari rapporti commerciali intercorsi con altri soggetti economici, sia come cliente che quale fornitore, aspetto che ha portato i militari a ritenere che l’associazione potesse comportarsi come una vera e propria impresa piuttosto che come un ente culturale senza fini di lucro; a confermare i sospetti degli investigatori sono poi giunte le risposte degli operatori che avevano avuto rapporti con la sedicente associazione, specificatamente interpellati. Le Fiamme Gialle di Agrigento hanno così ritenuto che l’associazione fosse in realtà una vera e propria attività commerciale che, grazie alla veste di ente no profit, avrebbe occultato 650 mila euro di ricavi, oltre ad evadere l’Iva per 150 mila euro e l’Irap per oltre 25 mila euro.Le investigazioni, svolte attraverso attività di verifica fiscale e controlli, hanno fatto emergere un’impresa commerciale, che dal 2007 al 2012 ha operato dietro lo schermo di due associazioni culturali succedutesi nel tempo, che per ben sei anni non hanno versato un solo euro nelle casse dell’erario. A carico dell’imprenditore agrigentino è quindi scattata la denuncia alla locale Procura della Repubblica in ordine al reato di omessa dichiarazione dei redditi .

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.