AGRIGENTO – SEMPLICEMENTE DA TERZO MONDO MORTALE E IMMORALE

Ecco cosa si presenta per chi attraversa la zona industriale di Agrigento, Contrada San Benedetto, arteria tanto trafficata per la presenza dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, ma non solo. Qui, ci sono importanti uffici come: Girgenti Acque, Ato Gesa Ag 2, due emittenti televisive: Studio 98 e Teleacras, e numerosi esercizi commerciali. Insomma, un’arteria molto trafficata. La vicenda dello scarica barile la conosciamo tutti ormai. Qui, non si comprende di chi è la competenza. Se si tratti di un territorio in mano ad Agrigento, Favara, Aragona o alla Provincia o chissà chi!.Ma un fatto sembra certo e scontato: in questi giorni ricorre il trigesimo dalla scomparsa di Chiara La Mendola, la 24 enne scomparsa il 30 dicembre, forse, complice proprio una buca. E nel guardare questa foto, la buca non sembra cosi tanto diversa da quella che ha costato la vita alla povera Chiara. Anzi, come potete constatare è ancora più grande e profonda con parecchi avallamenti intorno. Insomma, un’altra trappola mortale. Cose da terzo mondo, immorale, ma quello che più preoccupa e che ci potrebbe scappare anche il morto( tocchiamo tanto i bassi fondi) se a breve non si ricorrerà ai ripari. Preoccupa anche la superficialità nell’intervenire: qualcuno ha transennato quella enorme buca con dei segnali stradali che, con le raffiche di vento di questi giorni sono volati via. Le previsioni del meteo non lasciano ben sperare , pare che ci sarà maltempo per il week end. In caso di pioggia, quella buca si riempirà e diventerà nuovamente una trappola mortale mortale. Non vogliamo assolutamente immaginare cosa potrebbe succedere. E’ davvero vergognoso che al 2014 a pochi mesi dall’expò di Milano del 2015 che, questa provincia debba ancora denunciare questi tipi di disservizi. Attendiano un intervento che possa scongiurare altra morte. Un’altra preoccupazione  sta nel fatto che le famose parole all’indomani della morte di Chiara La Mendola di voler evitare un altro cosi grave evento luttuoso sembrano davvero essere cadute nel vuoto. Allora, meno chiacchiere e più fatti per un territorio ridotto al ridicolo e come se non bastasse non solo trappola di crisi economica ma anche e soprattutto di morte. Peggio di un film Horror. [NICOLO’ GIANGRECO]

 

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.