AGRIGENTO – Servizi sociali per l’ex patron dell’Akragas Gioacchino Sferrazza

Accogliendo le istanze del difensore, l’avvocato Daniela Posante, il Tribunale di Sorveglianza di Palermo ha concesso all’imprenditore, Gioacchino Sferrazza, 51 anni, di Canicattì, la possibilità dell’affidamento in prova ai servizi sociali a fronte di una condanna definitiva a 8 mesi di reclusione. Sferrazza, già presidente dell’Akragas calcio, è stato condannato perché ha violato le prescrizioni del Daspo che gli è stato imposto dopo il caso del saluto di dedica di una vittoria dell’Akragas ad un mafioso di Palma di Montechiaro. Il Tribunale di Sorveglianza di Palermo, presieduto da Giancarlo Trizzino, ha imposto a Sferrazza l’obbligo di rincasare entro le ore 20:30 e di non uscire prima delle 6, e l’obbligo di dimora nel comune di Agrigento.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.