AGRIGENTO – Soprintendente a giudizio per il reato di stalking a sfondo sessuale

La Presidenza della Regione Sicilia e l’assessorato ai Beni Culturali si sono costituiti parte civile al processo a carico di Vincenzo Caruso , 62 anni, ex direttore della biblioteca museo “Luigi Pirandello” nonché attuale soprintendente ai Beni Culturali di Caltanissetta , accusato di atti persecutori , a sfondo sessuale , nei confronti di un’impiegata dell’ufficio. La richiesta accolta dal giudice Manfredi Coffari senza neppure l’opposizione dei difensori dell’imputato, è stata formalizzata . Il 6 febbraio prossimo ci sarà l’audizione della vittima, l’impiegata della biblioteca alla quale il funzionario della Regione avrebbe fatto apprezzamenti a sfondo erotico e avrebbe avuto atteggiamenti provocatori sul posto di lavoro finalizzati ad avere rapporti sessuali con lei.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.