AGRIGENTO – Spaccio di droga, finisce in carcere un altro corriere giovane ghanese [VD TG]

Nell’arco di pochissimi giorni, i Carabinieri del comando provinciale di Agrigento hanno impedito che venisse immessa nell’illegale mercato dello spaccio di Agrigento e provincia , droga per 30 mila euro.

   Torna pericolosamente di moda l’eroina fra i giovani. La conferma i Carabinieri di Agrigento l’hanno avuta mentre stavano pedinando un ghanese domiciliato a Palermo, sospettato di essere un “corriere” che riforniva le piazze della provincia agrigentina. Sono scattati cosi’ i servizi di osservazione in borghese, che hanno confermato l’esistenza di movimenti sospetti, in particolare di alcuni giovani che ad Agrigento entravano in contatto con il cittadino ghanese. E così, poco prima che l’eroina fosse smerciata in città per i festeggiamenti di fine anno, una decina di Carabinieri hanno bloccato il ghanese mentre stava effettuando il viaggio da Palermo. Nel corso della perquisizione, da un calzino nascosto negli slip sono saltati fuori “dieci ovuli di eroina” del peso di quasi due Etti, alcuni grammi di “cocaina” ed oltre tremila euro in contanti. Nel domicilio del ghanese, i Carabinieri hanno scoperto anche un vero e proprio laboratorio per confezionare gli ovuli di droga, che veniva trattata mediante frullatori e rivestita con rotoli di cellophane.

Per lo straniero, 45 enne, arrestato per “Detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti”, si sono aperte le porte del carcere, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.    

L’arresto delle ultime ore ha evidenziato un allarmante  dato: è tornata pericolosamente di moda l’eroina fra i giovani. Quasi sicuramente era destinata alla movida del ponte di Capodanno. Inoltre, si stima che le sostanze stupefacenti sequestrate, risultate di ottima qualità



Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.