AGRIGENTO – Stop alla campagna elettorale, domenica e lunedi al voto per il ballottaggio

Da ieri notte stop alle attività politiche “promozionali” e via alla grande attesa prima della riapertura dei seggi, che tra domenica e lunedì decreteranno se Agrigento avrà un nuovo sindaco o confermerà l’uscente.

Come noto al ballottaggio andranno Franco Micciché, che al primo turno ha incassato il 36.68% delle preferenze e Lillo Firetto, che si è fermato al 27.95%. Diversi, nel primo caso, gli schieramenti a sostegno del candidato, che ha scelto di seguire la strada degli apparentamenti, siglando un accordo con Forza Italia e Diventerà Bellissima ma portando a casa complessivamente l’apporto di tutto il centrodestra, che si aggiunge alle liste civiche che l’hanno appoggiato al primo turno più Forza Italia. Ad oggi questo schieramento ha – con o senza la vittoria di Miccichè – la maggioranza in aula “Sollano”. Firetto, alla fine, non ha siglato alcun apparentamento, e ha accanto le stesse liste del primo turno, cioè tutte le sigle civiche che lo appoggiavano insieme alle liste Onda e Noi del deputato regionale Carmelo Pullara. Le urne saranno aperte dalle 7 alle 22 di domenica 18 e dalle 7 alle 14 di lunedì 19. Lo spoglio inizierà subito dopo per concludersi – salvo ritardi clamorosi – nel tardo pomeriggio di lunedì.  Sono 51.912 i cittadini chiamati alle urne.

Condividi
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.