AGRIGENTO – Stop in 3 aree a pesca a strascivo, protestano le marinerie

Manifestazione di protesta  davanti al palazzo della prefettura di Agrigento da parte di alcune centinaia di pescatori delle marinerie di Licata, Porto Empedocle e Sciacca che si oppongono ai contenuti del regolamento dell’Unione europea 982/2019 (entrato in vigore lo scorso 10 luglio). La normativa in questione impedisce la pesca a strascico in tre aree specifiche del Canale di Sicilia: a est del Banco Avventura, a Ovest del Bacino di Gela e a est del Banco di Malta. Obiettivo: favorire il ripopolamento ittico, in particolare delle specie del gambero rosa e del merluzzo.

Da mercoledì scorso pescatori e armatori  hanno deciso di incrociare le braccia. Accusano l’Europa di avere adottato questo provvedimento come un fulmine a ciel sereno, anche se, in realtà, risalgono al 2016 le prime specifiche raccomandazioni avanzate dalla Commissione generale della pesca del Mediterraneo.

Condividi
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.