AGRIGENTO – Tangenti per le case popolari, una condanna

Il Tribunale di Agrigento ha condannato a 3 anni di reclusione Gerlando Fiorenza, 59 anni, responsabile dell’ufficio ispettivo dell’Iacp, l’ Istituto autonomo case popolari, di Agrigento, accusato di avere preteso soldi per non opporsi all’ l’occupazione abusiva delle case popolari. A Fiorenza sono stati imposti anche 5 anni di interdizione dai pubblici uffici e la condanna al risarcimento di 2 mila euro per ciascuna delle due Parti civili che avrebbero pagato 300 euro per occupare abusivamente gli alloggi. Altri 5 imputati sono stati assolti. Si tratta di Piera Torrisi, 49 anni, di Alessandria della Rocca, Calogero Renato Boccadoro, 46 anni, di Agrigento, dipendente a tempo determinato dell’Iacp, Gaetano Fucà, 37 anni, di Agrigento, Gabriella Fiorenza, 30 anni, di Agrigento, e Giuseppa Croce, 53 anni, di Agrigento. Le accuse contestate a vario titolo agli imputati sono state : concussione, corruzione, abuso di ufficio, tentato abuso di ufficio, falso e truffa.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.