AGRIGENTO – Tornano a protestare i 13 netturbini licenziati

I 13 netturbini esclusi dal nuovo bando di gara sono tornati a occupare pacificamente, come avevano fatto dallo scorso 26 agosto, l’ingresso del Comune di Agrigento. Cgil, Cisl e Uil oggi torneranno in prefettura. “La prefettura – spiega il segretario della Cgil Funzione pubblica Alfonso Buscemi – rimane l’ultimo baluardo per rimettere le parti, Comune e imprese, attorno a un tavolo e far in modo che si impegnino per trovare concretamente una soluzione”. Il Consiglio comunale di Agrigento aveva chiesto che nel nuovo contratto venissero inserite le clausole sul mantenimento dei livelli occupazionali.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.