AGRIGENTO – Tre arresti per bancarotta fraudolenta

La Guardia di Finanza di Agrigento ha eseguito tre provvedimenti cautelari firmati dal gip del Tribunale di Agrigento su richiesta dei sostituti procuratore Arianna Ciavattini e Andrea Bianchi e del procuratore aggiunto Ignazio Fonzo. In carcere è finito Angelo Avenia, di 42 anni, mentre ai domiciliari sono stati posti la sua compagna Christine Casà, di 49 anni, e Gabriella Paci, di 42 anni. Tutti sono accusati a vario titolo di bancarotta fraudolenta e altri reati di natura finanziaria. Secondo la Procura di Agrigento il totale complessivo delle distrazioni patrimoniali di merci e di liquidata è di circa 2 milioni di euro.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.