AGRIGENTO – Ubriaco danneggia auto, poi aggredisce i poliziotti, arrestato raffadalese

“Mi hanno scassato la macchina, il tizio è scappato a bordo di una Fiat 500 bianca”. E’ questa, grosso modo, la segnalazione che è giunta alle 23,30 circa dello scorso 19 febbraio alla sala operativa della  polizia. Le “pantere” della sezione Volanti della Questura subito state dirottate sul Villaggio Mosè e, nel giro di pochissimi minuti, al viale Leonardo Sciascia, hanno rintracciato l’autovettura che era stata segnalata. A bordo della Fiat 500 bianca c’era un quarantenne di Raffadali che, seppur fornendo una versione diversa, ammetteva il danneggiamento dell’auto. 

Ai poliziotti non è, naturalmente, sfuggito il fatto che l’uomo sembrava in stato di alterazione. S’è proceduto, dunque, agli accertamenti alcolemici che hanno confermato i sospetti: il 40enne era ubriaco. Mentre gli agenti delle Volanti contestavano lo stato d’ebbrezza, il raffadalese andava in escandescenze e – stando alle accuse – aggrediva i due poliziotti. Per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate, G. L. è stato arrestato. Il giudice ha già convalidato l’arresto ed ha applicato la misura cautelare dell’obbligo di dimora con prescrizioni. 

 I due poliziotti aggrediti sono finiti al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio”. 

Condividi
  • 16
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    16
    Shares
  • 16
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.