AGRIGENTO – Vertenza rifiuti, altri 10 giorni di attesa, o forse, di agonia per i 21 netturbini licenziati

Alla fine il cambio di programma c’è stato ma si tratta soltanto di un allungamento dell’agonia per i 21 operatori ecologici che da circa una settimana, protestano davanti al municipio di Agrigento per tenere alta l’attenzione. Ieri mattina, infatti, all’ispettorato provinciale del lavoro di Agrigento, si è svolto il previsto tentativo di conciliazione che avrebbe dovuto concludersi, con la consegna da parte dei rappresentanti delle imprese , delle rispettive lettere di licenziamento ai dipendenti esclusi dal bando comunale per l’assegnazione del servizio. Ma su richiesta delle organizzazioni sindacali di categoria, le aziende hanno accettato di prorogare tutto di una decina di giorni per dare la possibilità all’amministrazione comunale, di trovare eventuali e percorribili soluzioni condivise. Prossimo incontro il 10 settembre per l’ultima chance all’ispettorato del lavoro visto che la legge non prevede altre dilazioni temporali in questa fase della vertenza.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.