AGRIGENTO – Zambuto e Renzi, “davvero incredibile”

“Roma brucia e Nerone suona la lira”. Cosi’ affermano i Consiglieri comunali di Agrigento Civilta’, Gramaglia, Spinnato, Puleri, Sollano e Mirotta, a seguito dell’ennesima performance politico – elettorale del sindaco di Agrigento, Marco Zambuto, a fronte di una citta’ ormai al collasso, soffocata dal degrado urbano, dal carico fiscale al massimo dell’ imponibile e dall’ assoluta mancanza di prospettiva in termini di progetti e di iniziative di sviluppo. I Consiglieri comunali dichiarano : “se lo si raccontasse ad un non agrigentino non si sarebbe creduti, perche’ quanto accade ormai e’ davvero incredibile. La Corte dei Conti, come testimoniato documentalmente dal consigliere Patti, ha appena diffidato il Comune a compiere le misure correttive gia’ sollecitate per anni, ad esempio, ad intervenire sui residui attivi per 71 milioni di euro, e Zambuto invece sbandiera come concluso il risanamento finanziario. Le nuove normative consentono al Comune di assumere interamente il servizio di raccolta dei rifiuti, risparmiando gli utili di impresa a carico dei contribuenti, e invece la Giunta Zambuto progetta l’affidamento del servizio, come risulta dall’atto di indirizzo di costituzione dell’ Aro. La citta’ sprofonda tra incuria e degrado, si pagano fior di tasse per ricevere servizi zero, e il sindaco, nonostante tutto cio’, persevera nel suo unico obiettivo inseguito dal 2007 ad oggi : la scalata ai Parlamenti, regionale, nazionale o europeo. Zambuto corre sul treno Renzi, e la citta’ invece e’ ferma al palo e indietreggia sempre piu’. Davvero incredibile. Ma e’ la verita’ ”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.