AIDONE – Una piazza e un parco giochi intitolati a vittima di pedofilia

Questo pomeriggio ad Aidone, in provincia di Enna, un parco giochi e una piazza saranno intitolati a Vincenzina Sudano, violentata uccisa a sei anni nel 1990 da un “amico di famiglia”. L’appuntamento è per le 17 in piazza Giovanni Paolo II. In piazza Europa, dove dentro un cassonetto dei rifiuti fu trovato il corpo della bimba, successivamente le sarà intitolato un parco giochi – il primo in Italia dedicato a una bambina vittima di un pedofilo – e sarà apposta una lapide in suo ricordo. L’iniziativa è nata su sollecitazione dell’associazione Meter di don Fortunato Di Noto, che si è avvalsa della collaborazione di realtà locali quali Giovani Orizzonti, Chiesa Amica e Gruppo Mariano. Il corpo di Vincenzina Sudano fu trovato il 27 settembre del 1990 a pochi metri dalla sua abitazione. Per l’omicidio fu condannato all’ergastolo Marcello Calì, 30 anni, morto nel 2009 a Poggioreale. Durante la detenzione a Sulmona, nel 2004, l’uomo tentò il suicidio.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.