AKRAGAS – Il presidente onorario Giavarini in conferenza stampa: “in tre anni vogliamo la serie B”

E’ stata presentata questa mattina, presso la sala stampa dello stadio Esseneto, la nuova struttura societaria.

Presenti i dirigenti Campoccia, Alessi, Giavarini e Tirri, i quali hanno tracciato le linee guida gestionali e tecniche per la prossima stagione.

Ecco, in attesa della conferenza stampa integrale, come il presidente onorario Marcello Giavarini si è presentato alla stampa ed ai tifosi: “Buongiorno, desidero ringraziare i presenti in sala, le autorità locali e la città per l’accoglienza affettuosa nei miei confronti in qualità di presidente onorario dell’Akragas. Voglio illustrarvi il progetto calcistico della nuova proprietà, le parole che sentirete spesso da me e dal mio staff sono: “sviluppo e ricerca”, cioè l’Akragas deve puntare tutto sulla ricerca di giovani calciatori di talento da sviluppare per permetterci di arrivare all’obiettivo. Quale è l’obiettivo primario? L’obiettivo primario che io e tutto il mio staff ci siamo posti, come fede calcistica, è la serie B. Il calcio è fede nel cuore ma come tutti i club sportivi di serie A deve essere gestito come una azienda, e questo è ciò che deve fare l’Akragas immediatamente, cambiare gestione e diventare una azienda in grado di generare profitti da reinvestire nel calcio per salire di categoria sportiva. E’ impensabile volere arrivare in serie B con un club pieno di debiti, questi falliscono e non raggiungono nessun obiettivo.

Da una settimana sono ad Agrigento e si tocca con mano l’euforia ed il sogno che i tifosi stanno vivendo, allora io dico ai tifosi e alla città “continuare a sognare, perchè spesso i sogni diventano realtà”, cioè la serie B calcistica ad Agrigento.

Io il mio sogno l’ho realizzato, da piccolo sognavo sempre di avere una industria quotata in borsa, questo sogno è diventato per me realtà. Oggi ho un altro sogno da realizzare insieme a voi, la serie B.

Crediamoci tutti e il sogno diventerà realtà. Ma dobbiamo essere consapevoli che per arrivare in serie B occorre vincere il campionato; è come andare in guerra: spesso si perderanno alcune battaglie ma bisogna non demoralizzarsi e tenere la barra del timone dritta verso la vittoria finale, cioè la serie B.

La nostra strategia aziendale prevede che in tre/quattro anni raggiungeremo l’obiettivo della serie B, il primo anno consiste nel consolidamento dell’Akragas, nel campionato di serie C, tenete presente tutte le difficoltà iniziali, giocheremo fuori casa per alcune partite il che non giova nè alla squadra nè alle casse del club. Altro problema, la squadra non è stata ancora creata. Parallelamente al consolidamento inizierà la fase di ricerca di calciatori per il mondo. Il secondo anno sarà di sviluppo dei calciatori di talento individuati nel primo anno e continuerà la ricerca di nuovi calciatori da sviluppare.

Terzo e quarto anno lotteremo per la vittoria del campionato, per la serie B. Problema fidejussione: desideto ricordare lo sforzo fatto dalla precedente amministrazione allo scopo di raggiungere la Lega Pro e per tale motivo rinnovo la fiducia al presidente Silvio Alessi, al vice presidente Franco Nobile. La nuova struttura prevede l’inserimento di due nuovi manager, il primo è Peppino Tirri come responsabile dell’area tecnica, il secondo è Luigi Campoccia direttore generale responsabile dei costi, del bilancio e della buona amministrazione economica§: un giovane di talento. Da settembre in consiglio di amministrazione sono previsti altri due consiglieri, uno da parte dell’associazione onlus, dell’instancabile tifoso biancoazzurro avvocato Enzo Caponnetto, l’altro consigliere è da identificare.

Desidero, in conclusione, fare una precisazione importante: durante le trattative societarie alcuni soci hanno mostrato il dubbio che il titolo Akragas possa spostarsi in un altro paese, riconfermo in modo assoluto che il titolo è di Agrigento, resterà e si svilupperà solo nella città di Agrigento. Facendo un paragone è come dire che la Roma si sposta a giocare in provincia, non avrebbe senso credetemi”.

FONTE: AKRAGAS CALCIO

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.