Akragas sottotono annichilita dall’Igea Virtus: finisce 4-0 Coppa Italia ai barcellonesi

RAGUSA . Un Akragas sottotono rimasta con la testa ad Agrigento viene battuta ed umiliata nella finale regionale di Coppa Italia di Eccellenza dall’Igea Virtus. I barcellonesi calano un poker che non lascia attenuanti alla formazione di mister Nicolò Terranova. I biancoazzurri sulla carta partiti con il favore dei pronostici sono apparsi inesistenti, c’è stata partita soltanto nei primi 25 minuti di gioco in cui si era in una fase di studio del match, poi, l’Igea Virtus ha preso in mano le redini del match diventando padrona assoluto del campo e vincendo meritatamente il match. La truppa di Ferrara a creare almeno tre occasioni prima di sbloccare con Idoyaga. In avvio di ripresa ci si aspetta la reazione degli uomini di Terranova ma l’Igea piazza un uno-due incredibile con Franchina e ancora Idoyaga che con 8 gol è il capocannoniere stagionale della Coppa. Nel finale il poker firmato Medina.Al 56’ piove sul bagnato per il Gigante che resta in 10: Garufo, già ammonito, entra in ritardo su un avversario, secondo giallo e doccia anticipata. Finisce così, Akragas-Nuova Igea Virtus 0-4.Quella di oggi è sembrata la fotocopia della finale play off persa contro il Brindisi.

Akragas-Nuova Igea Virtus 0-4: 41′, 53′ Idoyaga, 48′ Franchina, 85′ Medina

IL TABELLINO:

AKRAGAS (4-2-3-1): Elezaj; Gulino, Neri, Barrera (60′ Dalloro), Lo Cascio; Brunetti (60′ Briones), Garufo; Semenzin (76′ Pavisich), Mansour, El Yacoubi; Vitelli (65′ Noto). A disp.: Sansone, Mannina, D’Amico, Bonanno, Scozzari. All. Terranova.

IGEA (4-3-2-1): Staropoli; Franchina (79′ Garofalo), Dall’Oglio, Della Guardia, Verdura (83′ Russo); Biondo, Abbate, Bucolo; Isgrò (59′ Presti), Idoyaga (73′ Aveni); Flores (62′ Medina). A disp.: Di Fina, Silipigni, Trimboli, De Gaetano. All. Ferrara.

ARBITRO: Patti di Palermo (F. Grasso-Corona). IV ufficiale Azzolina di Caltanissetta.

MARCATORI: 41′, 53′ Idoyaga, 48′ Franchina, 85′ Medina

NOTE: ammoniti Isgrò, Garufo, Verdura, Neri. Al 56′ espulso Garufo per doppia ammonizione.

Condividi
         
 
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *